29 marzo 1946, una Vespa in città

Concluso il secondo conflitto mondiale, gli aeroplani e i motori d’aviazione fabbricati dalla Piaggio non servivano più. Nei suoi stabilimenti a Pontedera, un piccolo comune in provincia di Pisa, c’era bisogno di costruire qualcosa di nuovo, qualcosa di autentico, senza obbiettivi militari, e che suscitasse ottimismo, spensieratezza, libertà. Perchè gli italiani dovevano rialzarsi, ricominciare, “rimettere …